Crea sito

La Storia della Chitarra: Un viaggio nel passato (Medioevo)

Ciao amici amanti della chitarra, ho un bel regalo per voi perchè lo sappiamo che tutto ciò che è musica è arte e cultura, anche la musica più spazzatura si è evoluta secondo criteri specifici;

Ormai è praticamente accettato da tutti gli studiosi il fatto che la chitarra sia uno strumento di origine mediorientale (il suffisso -tar compare nei nomi di strumenti a corda pizzicata di antiche lingue, compresa anche il sanscrito, e significa invariabilmente “corda”). Inoltre alcune tavolette in argilla risalenti ad un periodo che va dal 1500 al 2500 a.C. circa, raffigurano persone che suonano strumenti a corda con cassa e manico: in un caso (quello della tavoletta di Bos-Ojuk soprannominata “della chitarra ittita”) compare uno strumento con le caratteristiche che compaiono anche nello strumento moderno, e cioè cassa a forma di otto e manico con tastature

Per quanto riguarda la presenza di uno strumento a corda pizzicata con cassa e manico si può comunque tornare ancora più indietro nel tempo, spostandoci nell’antico Egitto: è infatti in un affresco nella tomba del Faraone Nakht (della XI o XII dinastia dei re di Tebe: 3762 – 3703 a.C.) che troviamo la raffigurazione di una suonatrice di liuto egizio: cassa ovale (ma in altre raffigurazioni compaiono curve concave ai lati), manico lungo, due o tre corde suonate con un plettro.

Il Medioevo

Kithara

Non ci sono giunti documenti che attestino la presenza di strumenti simili alla chitarra in Grecia (lo strumento di nome KYTHARA è più un’arpa:, mentre pare sia presente uno strumento nell’antica Roma, di nome FIDICULA (detta anche chitarra latina), con caratteristiche che portano direttamente alla chitarra rinascimentale: probabilmente la fusione delle caratteristiche di questo strumento con quelle degli altri, arrivati in epoca medievale in Europa attraverso la conquista araba (la guitarra morisca), portò alla nascita della vera e propria chitarra.

Guittern

Prima però di arrivare a questo, c’è da dire che in epoca medievale molti erano gli strumenti a pizzico di fogge, intonazioni e caratteristiche varie: tra questi il GUITTERN (guinterne, quinterna, gittern), qui menzionato per la sua diffusione (compare in molte miniature, bassorilievi e altre opere artistiche) e per il suo nome, avente la stessa radice. Comunque è innegabile che la chitarra abbia avuto tra i suoi antenati la viola da mano, strumento che è una variante della viola da braccio (da usare con l’arco), e che in Spagna darà vita appunto alle tre diverse forme della Vihuela: vihuela de mano, vihuela de peñola (da suonarsi con il plettro), vihuela de arco. Dalla viola da braccio nascerà tutta la famiglia delle viole (da braccio e da gamba), la viola da mano si evolverà in Spagna nella vihuela, strumento che nella penisola iberica sostituisce il liuto

Translate »